Temperature in picchiata, anche a Taranto: arriva la neve

65 Views

Gli ultimi aggiornamenti provenienti dal Centro Europeo per le previsioni a medio termine sono concordi nel mostrare un brusco cambio di rotta per i primi giorni del nuovo anno: a partire dal 2 Gennaio, l’alta pressione salirà verso il Regno Unito per poi spostarsi verso la Scandinavia, mettendo in moto imponenti masse d’aria di origine polare che raggiungeranno presto l’Italia, provocando un vero e proprio crollo termico, anche di 10°C specie sulle regioni del Centro Sud. Insomma, l’inverno si prepara a fare sul serio in questo avvio di Gennaio.

Dal IlMeteo.it

L’ondata di gelo sarà accompagnata da forti venti nordorientali, con raffiche a più di 60 km/h, che daranno luogo a mareggiate su tutte le coste adriatiche, isole Eolie e Sicilia settentrionale. Ritornerà anche la neve fino a quote molto basse, localmente sulle coste, perché già dalla sera di Mercoledì 2 Gennaio si formerà anche un centro di bassa pressione in grado di portare precipitazioni via via più diffuse dalle Marche alla Puglia con nevicate fino in pianura nei giorni successivi

Giovedì 3, poi, la “dama bianca” potrà cadere fin lungo le coste abruzzesi, molisane e su quelle pugliesi. In alcuni momenti le nevicate potranno verificarsi sotto forma di autentiche bufere, a causa della presenza di forti venti gelidi. Saranno coinvolte anche parecchie zone della Campania e dellaBasilicata. Nevicate possibili a quote basse fin sulla Calabria e sulla Sicilia tirreniche.

La situazione non varierà di molto nella giornata di Venerdì 4 Gennaio, con le nostre regioni meridionali ancora ostaggio di questa intensa fase di maltempo invernale.

FONTE

https://www.ilmeteo.it/notizie/previsioni-meteo-tutto-pronto-per-la-sciabolata-artica-inverno-fa-sul-serio-crollo-termico-e-neve-fin-sulle-coste/amp

Leave a Reply